La liquidazione del danno biologico

- di : palermo legal

I criteri di liquidazione del danno biologico, di natura temporanea o permanente,  per le lesioni  micropermanenti e le macropermanenti. a) danno biologico di natura temporanea Per i danni alla salute (temporanei o permanenti, macrolesioni o microlesioni) sussistono criteri diversificati per la quantificazione degli stessi, connessi all’origine e causa delle lesioni. Infatti, se l’invalidità è eziologicamente connessa ad

Il danno non patrimoniale

- di : palermo legal

Il Danno nel mondo del diritto. Il punto sul danno non patrimoniale. Il Danno biologico. (Il focus sui danni, questo è il primo articolo, la successiva pubblicazione avrà come oggetto: i criteri di liquidazione del danno biologico e morale) 1) I danni. Le definizioni. Sotto l’aspetto giuridico, il danno rappresenta il pregiudizio della sfera personale e/o patrimoniale

La responsabilità sociale delle imprese (RSI)

La Responsabilità sociale delle imprese in un pianeta sostenibile 1. Una Terra da salvare I parametri vitali del pianeta, compatibili con la vita umana, sono in pericolo. Nel 2009 un gruppo di scienziati e climatologi guidato da Johan Rockström ha individuato nove confini planetari (la c.d. “Planetary Boundaries“, introdotta su Nature) all’interno dei quali la vita umana sulla

potestà comunali e danno commerciale

Giurisdizione ordinaria e amministrativa. Se si contesta l’esercizio della potestà comunale, la competenza è del Giudice Amministrativo. Le Sezioni Unite. Danno commerciale da attività del Comune. 1. Il quadro normativo. L’art. 133 del codice del processo amministrativo, lett. f, assegna alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo “le controversie aventi ad oggetto gli atti e i

Incapacità naturale e annullamento del contratto

Incapacità naturale e annullamento del contratto. Termini e condizioni di applicazione dell’art.428 c.c. La differente ipotesi della circonvenzione di incapace di cui all’art. 643 c.p. L’incapacità naturale è una condizione della persona, non giudizialmente dichiarata, che non è in grado di intendere o di volere per una qualsiasi causa permanente o transitoria, sufficiente a tradursi

Imu e conviventi more uxorio

Imu e separazione dei conviventi more uxorio. Il presupposto dell’imposta e l’assegnazione della casa al casa al convivente. Il presupposto per l’applicazione dell’IMU è il medesimo di quello previsto dall’ICI. Il comma 2, art. 13, D.L. n. 201/2011 prevede, infatti, che “l’imposta municipale propria ha per presupposto il possesso di immobili di cui all’articolo 2 del decreto

Associazioni no profit: la costituzione e la registrazione

vademecum per la costituzione e registrazione delle associazioni no profit La categoria degli Enti non commerciali trova la sua espressione più numerosa negli enti di tipo associativo, comunemente definiti “no profit”. In questa classificazione rientrano: le associazioni culturali, quelle ricreative e quelle di volontariato, le associazioni di promozione sociale, quelle sportive dilettantistiche e le organizzazioni

obbligo di mantenimento e assistenza familiare

La violazione dell’obbligo di mantenimento e assistenza familiare. Disciplina normativa e giurisprudenziale con particolare riferimento al trattamento sanzionatorio della reclusione. Spesso può verificarsi che il coniuge obbligato dalla sentenza di separazione o divorzio venga meno all’obbligo di versare all’ex consorte le somme stabilite, e destinate al mantenimento dei figli. Tale circostanza può comportare conseguenze giuridiche sia in ambito civile che

Insegnati, alunni e gli obblighi di vigilanza

Insegnati, alunni e gli obblighi di vigilanza. Gli ambiti e i profili della responsabilità. Il punto sulla giurisprudenza di legittimità. Durante la nostra vita ci chiediamo se i nostri figli siano tutelati dagli istituti scolastici e dagli insegnati ai quali li affidiamo. Ma al di là di una legittima preoccupazione preventiva, è opportuno conoscere gli

Il diritto all’oblio e il diritto di cronaca

Diritto all’oblio su internet e Diritto di cronaca. La pronuncia della prima sezione della Corte di Cassazione n. 13161 del 24 giugno 2016, sez. I Civile. La recente pronuncia della Suprema Corte riguarda la vicenda di un soggetto che – coinvolto in una vicenda giudiziaria penale – aveva richiesto ad un sito di informazione locale di