Il diritto alla sopraelevazione e l’indennità spettante ai condomini

Cosa succede nel caso in cui il proprietario di un immobile – sito all’ultimo piano dell’edificio in cui abitate – decide di costruire una sopraelevazione? Può farlo? Chi ha diritto a richiedere l’indennità? Il lastrico solare è la superficie terminale dell’edificio con funzione di copertura e protezione del medesimo; esso si distingue dal tetto in quanto, mentre quest’ultimo consta

Compravendita, preliminare, caparre

Quando l’acquisto di un immobile, da sogno diventa un incubo L’acquisto di un immobile non sempre è un procedimento semplice e privo di intoppi, anzi… Capita sovente infatti che la fase delle trattative si riveli lunga e travagliata e la situazione, anche dopo la stipula del contratto preliminare di vendita (c.d. compromesso), nonostante le speranze

Si alla modifica del contratto per l’emergenza Covid-19

In applicazione del principio di buona fede e correttezza nell’esecuzione del contratto (v. art. 1375 c.c.) e di quello di solidarietà (v. art. 2 Cost.) è possibile riequilibrale le condizioni del contratto. Si alla deroga della norma sull’onerosità del contratto a prestazioni corrispettive (v. art. 1467 c.c.) e applicabilità delle disciplina relativa all’impossibilità parziale delle

la (probabile) riforma del codice della strada

Le novità: la bici quale mezzo di trasporto privilegiato in città, autovelox anche in strade locali e di quartiere, tutela per le aree vicine alle scuole, i poteri dei vigili anche agli ausiliari del traffico, ai dipendenti comunali e delle società partecipate. La legge di conversione è già stata approvata dal Senato, si attende l’ok

Superbonus, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

- di : palermo legal

Dalla necessaria costituzione dell’edificio in condominio, alle soglie massime di spesa, dalla tipologia dei lavori consentiti alla individuazione degli interventi trainanti e trainati. La Circolare n.24/E e la Disposizioni prot. nr. 283847/2020 di attuazione degli articoli 119 e 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n.

il diritto al mantenimento dei figli maggiorenni, dopo i 30 anni si presume l’autosufficienza economica

I figli maggiorenni, se non autosufficienti, hanno diritto al mantenimento sono in determinate e circoscritte situazioni. L’onere della prova delle condizioni che giustifichino il diritto al mantenimento spetta al figlio richiedente. In forza dell’art. 337 septies del codice penale il Giudice, valutate le circostanze, può disporre in favore degli figli maggiorenni non indipendenti economicamente il

il Covid-19 e l’inadempimento contrattuale

- di : palermo legal

E’ necessario valutare caso per caso se e in che misura l’emergenza sanitaria da Covid-19 abbia determinato una situazione di scusabilità dell’inadempimento contrattuale. L’art. 3, comma 6 bis del D.L. n.6/2020 e i limiti di applicabilità degli artt. 1218 c.c. (responsabilità del debitore) e 1223 c.c. (risarcimento del danno) I presupposti dell’azione e del giudizio

Le prime anticipazioni sul D.L. crisi economica Coronavirus

Emergenza Coronavirus – Assegno per le partite IVA, sospensione di tutti i procedimenti amministrativi in corso, stop scadenze fiscali, smart working. Di seguito si riportano alcune delle principali  novità che dovrebbero essere inserite nel decreto in discussione, con particolare riferimento agli Enti Locali, a professionisti e imprese. Per i professionisti con partita iva attiva alla

NULLITA’ ACCORDO SOTTOSCRITTO IN SEDE SINDACALE PER DIFETTO DI RAPPRESENTATIVITA’. LICENZIAMENTO NULLO COMMINATO ALLA LAVORATRICE IN ASTENSIONE OBBLIGATORIA PER MATERNITA’.

NULLITA’ ACCORDO SOTTOSCRITTO IN SEDE SINDACALE PER DIFETTO DI RAPPRESENTATIVITA’. IMPUGNABILITA’ EX ART. 2113 C.C. . DOMANDA INCIDENTALE VOLTA AD ACCERTARE LA PROCEDIBILITA’ DELLA DOMANDA DI IMPUGNATIVA DI LICENZIAMENTO PROPOSTA CON RITO SOMMARIO. AMMISSIBILITA’ DELLA DOMANDA. NULLITA’ DEL LICENZIAMENTO COMMINATO ALLA LAVORATRICE IN ASTENSIONE OBBLIGATORIA PER MATERNITA’. L’accordo sindacale non può qualificarsi come transazione o

famiglia di fatto e danno non patrimoniale

Famiglia di fatto e danno non patrimoniale. I presupposti per accedere al risarcimento. La recente decisione della Suprema Corte. Un tema molto dibattuto e attuale è quello del diritto al risarcimento del danno non patrimoniale ex art. 2059 c.c. in capo al convivente more uxorio. In termini generali è bene ribadire che un danno non patrimoniale è