Il danno permanente futuro e i critiri di liquidazione

Danno permanente futuro e “passato”, il modo corretto per quantificare il risarcimento. Il vizio di omessa motivazione. Le recenti statuizioni della Corte di Cassazione. Il danno permanente futuro consistente nella necessità di dovere sostenere una spesa periodica vita natural durante, collegato ad una condotta colposa o dolosa altrui che ha dato causa all’evento dannoso. Nel caso de

INTERROGATORIO FORMALE VALENZA PROBATORIA

INTERROGATORIO FORMALE. MANCATO ESPLETAMENTO PER COMPORTAMENTO IMPUTABILE ALLA PARTE DATORIALE NONOSTANTE LA NOTIFICA REGOLARE DEL VERBALE AMMISSIVO.  EFFETTI SULLA DOMANDA AZIONATA DAL RICORRENTE. La mancata costituzione della parte datoriale nonché il mancato espletamento interrogatorio formale per comportamento imputabile alla resistente assume valore ai sensi e per gli affetti del combinato disposto degli artt. 116, comma

Il mantenimento dei figli maggiorenni

La prole “adulta” a spese di papà e mamma. La giurisprudenza di cassazione in tema di assegno di mantenimento dei figli maggiorenni. Il quadro sociologico, prima ancora che giuridico, è sotto gli occhi di tutti: i figli italiani lasciano la casa dei genitori sempre più tardi; molti trentenni e quarantenni conducono una vita da liceali

La procura speciale (e generale) alle liti

La procura speciale alle liti, profili di legittimità ed efficacia. commento alla sentenza della Corte di Cassazione sugli effetti del mancato dell’omesso deposito della procura ad litem. SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE – SEZIONE III CIVILE – Sentenza 25 febbraio – 22 maggio 2014, n. 11359 “L’art. 182, primo comma, cod. proc. civ. (non interessato dalla

Sospensione del processo su istanza delle parti

sospensione del processo: rinvio per trattative in corso e tentativo di transazione, la possibile (e opportuna) applicazione dell’art. 296 c.p.c. Questioni che succedono spesso all’inizio o nel corso di un giudizio civile: qual’è la formale richiesta da porre al giudice nel caso in cui si voglia ottenere un rinvio della causa ad altra data, in quanto sono

Clausole di prelazione e gradimento

- di : Francesco

Acquisto di quote di partecipazione in spregio del diritto di prelazione ed in caso di mancato gradimento, quale tutela? Negli statuti delle società di capitali è frequente che i soci, in sede di costituzione o nel corso della vita della società, introducano delle clausole di prelazione e di gradimento. La funzione di tali clausole è quella

colpa medica in arrivo la “nuova” legge.

Responsabilità medica: la legge gelli-bianco al vaglio del senato. L’imminente riforma della colpa medica. Il 28 gennaio 2016 la Camera dei Deputati ha approvato la c.d. legge Gelli-Bianco, che prende il nome dai suoi presentatori Federico Gelli, alla Camera, ed Amedeo Bianchi, al Senato. Il testo di tale legge, attualmente al vaglio del Senato, ha

Il diritto di avere diritti

- di : palermo legal

Una legge al servizio della Costituzione, un diritto al servizio dello sviluppo della persona, delle pari dignità sociali, di una esistenza libera e dignitosa, del lavoro. 60 anni fa l’arringa di Piero Calamandrei in difesa di Danilo Dolci. Il 30 marzo 1956, esattamente 60 anni fa, l’Avv. Piero Calamandrei pronunciava la sua arringa in un’aula

Oneri condominiali, assemblee e prescrizioni

quando si prescrivono gli oneri condominiali? Nell’ambito delle realtà condominiali, l’Amministratore di uno stabile può procedere, senza bisogno di autorizzazione da parte dell’assemblea, al recupero delle morosità relative agli oneri condominiali, ottenendo dal giudice competente un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo ai sensi dell’art. 63, disposizioni di attuazione al codice civile. Ma nel caso di morosità

Violazione della distanza tra costruzioni

Violazione della distanza tra costruzioni: oltre alla messa in pristino, il diritto al risarcimento del danno. Una questione di particolare complessità e interesse nell’ambito della tutela della proprietà individuale attiene alle conseguenze pratiche derivanti dal mancato rispetto delle disposizioni normative in materia di distanze tra costruzioni. Principio indiscutibile, da sempre confermato dalla Suprema Corte di